Sii padrone del tuo destino

downloadfile-2Quando ho letto questa frase mi sono fermata a pensare al reale significato che l’autore della stessa voleva esprimere. Se si esamina il concetto con animo “zen” si legge ” se sei in grado di controllare il tuo respiro e i tuoi atteggiamenti mantenendo o ritrovando la pace interiore anche nelle situazioni di stress, puoi fare ciò che vuoi nella vita”.

Imparare a dominare le proprie paure, le ansie, le insicurezze, la rabbia, il rancore è la prima tappa per arrivare a prendere in mano e gestire al meglio la propria vita.

Se temiamo il giudizio altrui o abbiamo paura di fallire, tenderemo a scegliere la strada più sicura o comoda ma non andremo dove realmente volevamo arrivare.

Se ci lasciamo bloccare da rabbia o rancore verso qualcuno che ci ha traditi o qualcosa che non è andato per il verso giusto, perdereno di vista ciò che per noi conta davvero.

Il primo passo per riprendere in mano la nostra esistenza è RESPIRARE. Inspirare ed espirare, liberando al contempo la mente.

La pratica della respirazione è fondamentale, non soltanto per ritrovare la calma ma anche per prepararci a meditare, a pensare a ciò che davvero desideriamo.

Se la mente è sgombra, siamo in grado di dirigerci al secondo step: la RIFLESSIONE. Chi è in crisi perché non sa che strada prendere o perché ha perso di vista la via maestra, ha bisogno di fermarsi e concentrarsi mentalmente pianificando il viaggio prima nella sua testa. Il tempo è relativo, non sempre chi si ferma perde tempo. Talvolta rimanere in pausa fa guadagnare molto più tempo che correre senza però avere una meta prefissata.

Qui arriviamo al terzo step: FISSARE UN OBIETTIVO E CERCARE DI PERSEGUIRLO. Una volta che la mente sarà libera e avremo avuto modo di riflettere, avremo la piena consapevolezza di cosa desideriamo davvero e dovremo mettere in atto tutte le strategie necessarie a perseguirlo.

Quarto e ultimo step: RICORDARE COSA SI VUOLE E NON MOLLARE. Abbiamo focalizzato il nostro obiettivo. Ora dobbiamo cercare di raggiungerlo. Ci saranno ostacoli ma non dovremo mai mollare. Ogni giorno dovremo svegliarci con la consapevolezza che, comunque andrà la giornata, continueremo per la nostra strada senza incertezze o ripensamenti.

Step by step arriveremo all’obiettivo che ci siamo imposti perché chi crede in qualcosa, alla fine ce la fa sempre. Pensare positivo aiutare a credere, a non mollare.

Per essere padroni del nostro destino e della nostra vita, dobbiamo lavorare su noi stessi.

Solo coloro che avranno trovato la mappa della propria anima e compreso dove vogliono arrivare alla fine del proprio viaggio, potranno decidere come viaggiare e che strade prendere per arrivare alla meta.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...